Ho dimenticato la password

Apr 8

Arcoveggio: resoconto di giovedì 7 marzo

dinardo_apple_wise 2022Cielo terso per una cornice tecnica di prim'ordine all’Arcoveggio, teatro di sette eventi agonistici aperti da un miglio riservato ai tre anni guidati dai gentlemen e chiusi dalla TQQ, handicap per anziani di lungo corso programmata sulla distanza dei duemila metri alla quale hanno aderito 15 binomi, con Alessandro Gocciadoro ai box per un inconveniente fisico e Max Castaldo in trasferta da Milano per sostituire il top driver parmense.

Apertura nel segno di Matteo Zaccherini e del debuttante di origini svedesi Big Best Helvin, scuola di Valter Zanetti e colori felsinei dell’appassionato Vincenzo Martina che in 1.16.5 e dopo deciso percorso di testa ha arginato il forcing finale di Diablo Gv e Doriano Ek. Alla seconda ancora i colori di Vincenzo Martina ed il training del trevigiano Zanetti a segno grazie all’altro scandinavo di casa, il brillante Arcoveggio, nomen omen per sancire la prima vittoria in carriera dell’erede di Marajah e Mombasa Bi, preminente in 1.14.6 sui coetanei Cruciale Min e Carezza Av. L’asticella si alza notevolmente alla terza corsa con la vittoria in bello stile di Enrico Bellei e del suo Capitan De Gleris che dopo accorta tattica d’attesa hanno pedinato il favorito Clemente Clemar per passare in open stretch e rintuzzare le velleità di un coraggioso Cerbero Trebì, migliore dei penalizzati, ancora terzo uno stanco Clemente Clemar e media di 1.15.9 per la coppia toscana, poi, tre anni dalle prestigiose ascendenze con Donna D’Amore ritirata in mattinata e la favorita Doroty degli Dei di galoppo dopo aver conquistato la testa della corsa, in arrivo la spunta Diana Jet in 1.14.2 guidata da Antonio di Nardo, mentre Demetra Amg ha conquistato la piazza d’onore sull’iniziale battistrada Dj Dei Veltri. Velocisti anziani alla quinta corsa e assolo da parte di Uramaki Lux, l’ospite milanese che Luca Schettino ha proiettato in avanti allo stacco mantenendolo all’avanguardia sin sul palo varcato in un siderale 1.13.7 davanti al rientrante Zuma Horse e ad una encomiabile Alissa Trio. Alla sesta, notevoli aspettative in chiave cronometrica ma coast to coast per la favorita Apple Wise As , vincitrice in 1.15.5 su Beautiful Day e Una Bella Gar per il raddoppio pomeridiano di Antonio Di Nardo. Copione rispettato nella tqq, con il successo dello svedese Climber guidato da Roberto Vecchione che ha dapprima debellato le resistenza del connazionale Stricker e poi ha lasciato ad ampio margine il tenace Vortice Leo, l’avvantaggiato Verace Key, mentre Stricker ha mantenuto il quarto posto su Amore Stecca. Quote popolari per le scommesse nazionali, che vanno dai 32 euro della tris, a 60 della quartè per chiudere con gli oltre 1300 della quintè, sulla quale pendeva un ricco jackpot di oltre 12.000 euro.

In allegato foto della premiazione di Antonio Di Nardo e Apple Wise As, vincitori della sesta corsa.
Credito Fotografico Elio Rambaldi

Questa news è stata letta 211 volte dal 8 Aprile 2022