Ho dimenticato la password

Giu 3

Merano: le corse di domenica 5 giugno

 arrivo Premio Cortaccia 2018Si parte con i cavalli Haflinger alle 14.45, poi la domenica di Maia proseguirà nel segno della varietà dei temi: uno steeple-chase, un cross-country, due corse in siepi e due in piano per cavalieri ed amazzoni. Le corse più ricche del giorno sono proprio le due sulle siepi: un bell’handicap intitolato alla cittadina medievale di Glorenza vede Aventus, granitico pupillo di Paolo Favero, andare alla sfida con Sky Constellation che, primaserie nei suoi anni giovanili, sta gradualmente ritrovando la forma. La prova di chiusura, per siepisti di 3 anni lancia un tema del giorno: la duplice, rinnovata presenza a Maia dei prestigiosi colori di Jiri Charvat, il grande proprietario della Repubblica Ceca, i cui cavalli sono stati in grande rilievo, nel periodo, in patria e anche a Merano: il team Charvat-Tuma sta facendo debuttare sulle siepi di Maia alcuni suoi giovani esponenti di buona qualità già espressa ad inizio di carriera in piano, questa domenica è la volta dell’interessante Frehel, che affronta Dream in Blu (giubba-Aichner) e More Than a Habit (di casa Tabnhetti) alla loro seconda esperienza in siepi dopo essersi piazzati proprio alle spalle di un altro 3 anni di Jiri Charvat, che avrà anche in Saint Joseph il probabile favorito del cross-country. Sullo steeple, sfida aperta fra i tre più giovani del campo, Salcret, del giornalista meranese Rolando Facchini, South Africa di Josef Aichner e Charles Street della Tanja Vana contro i più anziani Dorian Tango (Tanghetti) e Burrows Lane (Favero). Le corse in piano vedono il confronto fra il milanese Nicola Casati ed il toscano Antonio Ferramosca e il consueto zoccolo duro dei cavalieri ed amazzoni regolarmente attivi a Merano. Ad allietare la giornata tornano a Maia le note di Clarissa Arena, voce, e Roberto Massa, chitarra. Cancelli aperti a mezzogiorno, subito aperto il Ristorante, con Gelateria e Champagneria, alle 13.45 la visita guidata all’ippodromo, un’ora prima che gli avelignesi diano il via alle corse.

Questa news è stata letta 422 volte dal 3 Giugno 2022