Ho dimenticato la password

Nov 2

Arcoveggio: resoconto di martedì 1 novembre

Ippodromo BolognaGentlemen all’arrembaggio nel martedì festivo all’Arcoveggio che dedicava integralmente la sua programmazione alla categoria dei dilettanti, sette impegni agonistici da cui è sortita la classifica finale vinta da Matteo Zaccherini , più che mai leader nazionale ed oggi autore di una brillante doppietta e di un secondo posto che l’hanno reso inavvicinabile agli avversari, tra tutti Filippo Monti. Prima corsa e subito un favorito al traguardo, quel Bluff Dei Greppi assai atteso al betting che il suo interprete nonché proprietario e allevatore, Nicola del Rosso ha proiettato in avanti accompagnandolo ad un facile successo in 1.15.3 sull’accorrente Zinial e sull’appostato Zar Op, poi, ancora validi performer anziani in scena, con Anny Pan brillante vincitrice con il suo nuovo proprietario Fulvio Gallo che ne ha disciplinato gli ardori progredendo inesorabilmente al mezzo giro conclusivo per spaziare in 1.15.6 sul battistrada Ben Hur Risaia Trgf e sulla coraggiosa quanto sfortunata Alba De Greppi, al largo sin dalle prime battute. Testimone ai tre anni nel prosieguo, con Filippo Monti e Dilan Di Dario a segno dopo percorso all’avanguardia chiuso in un dozzinale 1.17.2 su Dionisio Mark e Diablo D’Asti mentre alla quarta l’asticella si alzava considerevolmente grazie ad un qualitativo manipolo di cadetti capeggiati dalla partenza sino all’epilogo da Crusoe Dei Greppi, balzato all’avanguardia alla chiusura delle ali e preponderante alla media di 1.14.1 nelle mani di Matteo Zaccherini su Casanova Adri e Camelot Erre nel pieno rispetto del pronostico della vigilia. Pronta replica per Matteo Zaccherini alla quinta corsa alle redini del suo portacolori Biscuit del Nord, anche in questa occasione, tattica d’avanguardia e pronostico in linea con le previsioni, ragguaglio di 1.15.1 e piazza d’onore per Bomber Alter su Bluriver, poi, alla sesta, triplete mancato per un soffio dal gentlemen felsineo che in sulki all’atteso Unucum Rl ha abdicato nelle fasi conclusive sotto l’imparabile azione di Broni del Sauro, ben guidato da Gioacchino Esposito per il training del lombardo Mauro Guasti, terzo posto appannaggio di Birba Pizz dopo percorso manovrato. Chiusura con la prova a maggior dotazione che dopo qualche partenza annullata ha vinto emergere Zeus di Girifalco e Caterina Dami, autori di accorto percorso all’attesa e poi preminenti su Velina Jet e Beautiful Day, migliore dei penalizzati, mentre la favorita Tyl Etoile ha patito l’avvio da quota meno 40 cogliendo compenso marginale.

Questa news è stata letta 362 volte dal 2 Novembre 2022